Neuropsicomotricità Individuale

Neuropsicomotricità Individuale

La terapia neuropsicomotoria è caratterizzata da un approccio globale e precoce al bambino ed è rivolta a quei soggetti che presentano rischi, ritardi, disordini del processo di sviluppo o malattie precocemente identificate che in età evolutiva causano disfunzioni e disabilità.

Il Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva (Tnpee) è un professionista sanitario dell’area della riabilitazione, con Laurea Triennale conseguita presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia, che conferisce competenze specifiche e trasversali su tutte le aree dello sviluppo. Egli svolge, in collaborazione con l’équipe multiprofessionale, gli interventi di prevenzione, terapia e riabilitazione per bambini e adolescenti.

Il terapista utilizza il corpo e l’azione come canali principali di intervento, poiché è attraverso il movimento che il bambino esprime sé stesso ed i propri processi adattivi e mentali. La terapia neuropsicomotoria non si focalizza sul deficit, ma valorizza e potenzia le abilità presenti, favorisce lo sviluppo delle competenze emergenti e la modificazione dei comportamenti atipici. Attraverso il gioco e l’interazione il terapista aiuta il bambino a dare un significato alle proprie azioni, andando a riorganizzare le aree funzionali coinvolte nel disturbo dello sviluppo.

Le situazioni in cui è necessaria

  • check-mark-1Ritardo Globale di Sviluppo
  • check-mark-1Disturbi della Coordinazione Motoria
  • check-mark-1Disturbi dello Spettro Autistico
  • check-mark-1Disturbi della Regolazione
  • check-mark-1Disturbi della Relazione e della Comunicazione
  • check-mark-1Disturbi da Deficit di Attenzione, Iperattività, Impulsività
  • check-mark-1Disturbi Specifici di Apprendimento (Disgrafia)
  • check-mark-1Ritardo nell’acquisizione dei prerequisiti all’apprendimento
  • check-mark-1Disturbi dello Sviluppo Intellettivo
  • check-mark-1Disturbi Neuromotori e Sensoriali

Il terapista della Neuropsicomotricità svolge il proprio intervento con bambini e adolescenti nella fascia d’età 0-18 anni. Sarà poi il professionista, in base al bambino ed alle sue caratteristiche a valutare le tempistiche dell’intervento. In generale comunque risulta sempre più efficace un intervento precoce.

L’intervento individuale permette di lavorare sulle abilità emergenti del bambino, sostenendo e sviluppando le aree dello sviluppo più compromesse in modo più approfondito, all’interno di un contesto facilitante per il bambino, in cui deve confrontarsi solamente con il terapista.
In un percorso di gruppo il bambino ha modo di consolidare e generalizzare le competenze acquisite in contesto individuale e confrontarsi con i pari, sviluppando anche le abilità sociali.
In seguito alla valutazione sarà il terapista a stabilire l’intervento più adatto per il bambino. In un secondo momento si potrà variare la modalità di lavoro in base all’evoluzione del bambino.

Attraverso la terapia neuropsicomotoria il bambino può acquisire maggior consapevolezza del proprio corpo e delle proprie azioni, conoscere e interagire con l’ambiente circostante, sviluppando così le proprie competenze nelle diverse aree dello sviluppo

Ciascuna seduta ha durata di 45 minuti; la durata del percorso neuropsicomotorio verrà stabilita in accordo con la famiglia, in base alle caratteristiche ed esigenze del singolo soggetto.

Approfondimenti legati a questo servizio