Valutazione dei Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)

Valutazione Neuropsicologica

Se tuo figlio o tua figlia va male a scuola, ha difficoltà a svolgere i compiti scolastici o impiega tempi eccessivamente lunghi, si distrae facilmente, ha difficoltà ad apprendere un metodo di studio efficace, ti dicono che è intelligente ma non si applica, fa fatica ad imparare a leggere, scrivere, ad apprendere le tabelline o le procedure di calcolo, allora può essere utile svolgere una consulenza con la psicologa dell’età evolutiva che può aiutarvi a comprendere la situazione e darvi opportune strategie e suggerimenti per affrontare le difficoltà.

Questi segnali sono spesso indicatori di un possibile un Disturbo Specifico dell’Apprendimento (DSA).

I DSA sono disturbi evolutivi di origine neurobiologica che determinano gravi difficoltà nell’acquisizione di alcune specifiche abilità scolastiche quali la lettura, la scrittura e il calcolo. A seconda dell’abilità che risulta deficitaria i DSA vengono classificati in:

  • Dislessia (lettura)
  • Disortografia (competenza ortografica)
  • Disgrafia (realizzazione grafica)
  • Discalculia (numero e calcolo)

 

I primi campanelli d’allarme di un DSA si manifestano fin dal primo anno della scuola primaria, tuttavia per porre una diagnosi definitiva occorre attendere la fine della classe seconda della scuola primaria (per dislessia, disortografia e disgrafia) e la fine della classe terza della scuola primaria (per discalculia). Può esserci comorbilità tra i vari disturbi, ovvero possono presentarsi in associazione.

I DSA possono essere diagnosticati da esperti specializzati nel settore attraverso una valutazione diagnostica che prevede l’analisi del funzionamento intellettivo, degli apprendimenti scolastici e a seconda del caso anche di altre abilità cognitive e neuropsicologiche di base (attenzione, memoria, linguaggio, abilità visuo-spaziali).

Nello studio è presente l’equipe multidisciplinare composta da psicologa dell’età evolutiva, logopedista e terapista della neuropsicomotricità che possono effettuare la valutazione ed indentificare la presenza di un DSA. Solitamente è la psicologa dell’età evolutiva ad occuparsi della valutazione dei DSA con il supporto della logopedista per situazioni in cui sia necessario un approfondimento del linguaggio e della terapista della neuropsicomotricità per situazioni in cui sia necessario un approfondimento degli aspetti legati alla motricità.

Approfondimenti legati a questo servizio